di Asia Neri

È possibile viaggiare in tanti modi, uno di questi è attraverso il gusto! L’arte culinaria è capace di attraversare i confini e portarci a stretto contatto con le tradizioni, gli usi e le pietanze di culture diverse. Dall’Italia fino al Medio Oriente, Sahara 76 New Experience propone di nutrire questa scambio con un nuovo appuntamento previsto per il 22, 23 e 24 settembre alla Limonaia di Villa Strozzi: lo Street Food Festival.

COME NASCE SAHARA 76 NEW EXPERIENCE?

Il progetto nasce a Tenerife, in una villetta sul mare al numero civico 76, dove Vincenzo e Hichman si trovano per un periodo di villeggiatura. Entrambi sono appassionati di viaggio in quanto strumento e opportunità per entrare in contatto con nuove culture. La loro stessa amicizia si nutre di questo scambio: Vincenzo è infatti nato nel Sud Italia mentre Hichman è originario di Casablanca, Marocco. Al ritorno dalle Canarie, scelgono di creare e portare avanti un progetto di aggregazione sociale, di scoperta ed esperienzialità: la cucina diviene quindi il medium per realizzare questa comunione culturale, per intrecciare le proprie radici e costruire un’unica trama. Le nuove connessioni tra Italia e Medio Oriente passano quindi attraverso la tavola con pietanze che uniscono le tradizioni culinarie delle due sponde del Mediterraneo. A cavallo tra Europa, Asia e Africa, Sahara 76 New Experience propone un appuntamento di festa e di scambio interculturale per una tre giorni dedicata al cibo e non solo.

 

INIZIATIVE COLLATERALI: DÓLCE STĪL PÒP

Ad accompagnare lo Street Food Festival ci saranno anche altre iniziative. Giovedì 22 settembre è la serata di debutto di Dólce Stīl Pòp, il primo appuntamento dell’evento organizzato dal collettivo di poesia performativa Ripescati dalla Piena che porta a Firenze le Finali Nazionali della LIPS – Lega Italiana di Poetry Slam. Un evento che è a sua volta, un’occasione di scambio e condivisione del grande contenitore del Poetry Slam.

Il Poetry Slam è una competizione in versi che vede sei poeti e/o poetesse sfidarsi su un palco con poesie scritte di proprio pugno, senza musica, oggetti o costumi di scena, solo corpo e voce, con una giuria popolare di cinque elementi selezionati casualmente tra il pubblico. Si tratta di un’esperienza coinvolgente che, molto spesso, suggerisce la creazione di un patto collettivo tra pubblico e performers. Un’esperienza diversa da quella culinaria ma che condivide con quest’ultima la possibilità di conoscere l’inatteso e di aprirgli la porta.
 

INFORMAZIONI UTILI

Sahara 76 si trova presso la Limonaia di Villa Strozzi, in via Pisana 77, Firenze ed è aperto tutti i giorni dalle 18:00 alle 23:00. Per prendere contatti è possibile visitare il sito web oppure contattare l’indirizzo e-mail lalimonaiastrozzi@gmail.com.